Paolo Bonolis, partitella in spiaggia con il figlio

Qualche giorno di svago all’Argentario per la famiglia Bonolis al gran completo. Paolo, libero dagli impegni televisivi, si dedica alla moglie e ai figli ed è proprio con Davide, 12, anni che improvvisa una partita a pallone in riva al mare. A torso nudo il presentatore, grande appassionato di calcio, dimostra di saperci fare tra scatti e palleggi…

C_2_articolo_3071202_upiImagepp

Innamorato da quindici anni di Sonia Bruganelli, Paolo confessa al Settimanale Nuovo che la famiglia è la sua forza, la sua serenità. Ed è proprio per questo che desidera trascorrere più tempo possibile con la moglie e i loro figli Silvia, Davide, e Adele. Sul settimanale le immagini di una giornata di svago in spiaggia in Toscana. In pantaloni corti e occhiali da sole il mattatore di Mediaset mette a nudo le sue doto fisiche durante una partitella a calcio con Davide e un gruppo di ragazzini. Poi una pausa pranzo al ristorante con Sonia e degli amici e di nuovo a giocare.
Carico per affrontare nuovi progetti televisivi a partire dalla prossima stagione, alla domande quale sia il vero senso della sua vita, Bonolis risponde: “Sono i miei cinque figli. Il senso della vita quando ero più giovane era la mia carriera. Da bambino invece era la scoperta, quando sarò più vecchio sarà relazionarmi con la fine. Insomma il senso della vita cambia sempre”.

Bonolis “litiga” con Laurenti e cambia partner: “Ormai è pazzo per Diana Del Bufalo”

Sembra proprio che Paolo Bonolis voglia cambiare il suo partner in tv. Il presentatore infatti sarebbe rimasto “stregato” dall’ex “Amici”, ora conduttrice Diana Del Bufalo e la vorrebbe al suo fianco al posto di Luca Laurenti.

20151216_paolo-bonolis-diana-del-bufalo

Tutto sarebbe successo dopo una cena: “Paolo Bonolis ha conosciuto durante una cena a Roma la giovane presentatrice Diana Del Bufalo – scrive “Novella2000” – collega e molto amica del comico Paolo Ruffini, diventata famosa sul web per le sue canzoni ironiche e divertenti. Paolo l’ha sentita intonare alcuni brani ed è “impazzito” per lei, e ora la vorrebbe al suo fianco come spalla comica e cantante. Che voglia sostituirla a Luca Laurenti? Mistero… anche se alcuni loro collaboratori ci dicono che tra i due il feeling non è più quello di una volta”.

‘Avanti un altro’, concorrente vince 17mila euro. Ma spuntano i dubbi: “Leggeva le risposte”

Dubbi, molti dubbi sulla ricca vincita di 17mila euro di un concorrente, Massimiliano, al gioco ‘Avanti un altro’ nella puntata del 14 ottobre. Mentre il conduttore del programma, Paolo Bonolis, fa le ultime domande al concorrente, quest’ultimo pare ‘sbirciare’ sulla cartellina, che è proprio sotto il suo naso, in cerca delle risposte giuste.

20151015_aa

La questione è stata sollevata da un video apparso sui social network qualche ora dopo la fine della puntata e, come è normale che sia, il pubblico si è diviso tra ‘complottisti’ e ‘pacifisti’. Coincidenze? Forse, ma i dubbi rimangono.
In molti si sono chiesti se questa rappresenti un’irregolarità. Ma a smentire tutto è stato l’autore della trasmissione, Stefano Jurgens, tramite il suo account Twitter che ha allontanato l’ipotesi di un broglio.

La moglie di Paolo Bonolis racconta la malattia della figlia: “Un percorso tutto in salita…”

Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, racconta la sua esperienza come madre di una bambina disabile e, in un’intervista al Corriere della Sera, spiega che il suo percorso da genitore è stato in salita e l’ha costretta spesso a trascurare gli altri figli.
La sua primogenita, Silvia, è nata affetta da problemi cardiaci. La donna parla della figlia che adora: “Le maternità, straordinarie, lo sono tutte.

LGG_20130129_27539_01_00241055000002m

Perché diventare mamma è un’esperienza unica alla quale spesso non si è neanche preparate. Nel mio caso una delle mie tre lo è stata ancora di più. La nostra prima bambina Silvia è nata con una cardiopatia e la mia storia da mamma è iniziata un po’ in salita. Io tendo a essere molto schietta, nel senso che non è augurabile una disabilità ma allo stesso tempo credo che la forza che questi bambini hanno sia una risorsa enorme. Bisogna avere tanta forza, una famiglia grande alle spalle, a volte sacrificare anche gli altri fratelli (Davide di 10 anni e Adele di 7) perché le cose sono un po’ più complicate”.
Poi prende spunto dalla sua storia per parlare delle difficoltà e delle risorse di queste famiglie: “La felicità del bambino è la priorità di ogni mamma e questi bambini emanano tantissima gioia, serenità, ci danno forza. È un percorso che non avrei scelto ma se mi dicessero adesso di tornare indietro lo rivivrei così… “Credo che la grossa difficoltà delle famiglie con disabilità sia dal punto di vista degli aiuti. Non bisogna lasciarle sole”.

Stefano Jurgens dopo il coma: “Sono resuscitato. Devo molto a Corrado e Bonolis”

20140717_stefano-jurgens_“Durante il coma ho rischiato la morte, da quell’esperienza ho imparato a vivere la vita in totale tranquillità. Il tempo è una convenzione, non esiste. Passiamo le nostre giornate a crearci problemi su cose che probabilmente non ci accadranno mai”. Stefano Jurgens si confessa ai microfoni di Alex Achille in Radiochat.it. Un uomo nuovo dopo il raro virus che nel 2011 lo costrinse a ricevere l’estrema unzione e a vivere un’esperienza di pre-morte. “Mentre ‘dormivo’, non so se per i medicinali o per attività oniriche che animavano i miei pensieri, ho visto persone e cose realmente di un altro mondo. In particolare un uomo e una donna con capelli lunghissimi che ogni sera mi fissavano da dietro una parete e che un attimo prima del mio risveglio, mi fecero il segno con il pollice in su, come a dirmi: ‘Ce l’abbiamo fatta!’ ”.
Il noto autore televisivo ha poi proseguito: “Dopo quella brutta esperienza, ho imparato ad amare di più le cose davvero importanti della nostra vita e a vivere facendomi scivolare i problemi addosso in totale positività. Lo scorso anno, ho anche scritto un libro intitolato: ‘Champagne in Paradiso’ con la prefazione di Paolo Bonolis, dove racconto in maniera simpatica questo mio incontro con il creatore”. Jurgens ha poi chiuso l’intervista con un ringraziamento: “Nella mia vita lavorativa devo molto a due persone con le quali ho avuto ed ho un rapporto di vera amicizia, talmente forte da poter essere definita quasi parentela. Il primo è il compianto Corrado Mantoni che purtroppo non c’è più mentre il secondo è Paolo Bonolis con il quale da settembre ricominceremo la quarta edizione di ‘Avanti un Altro’ dove vedrete delle belle novità”.

GF12, Mario Ermito dal reality alla fiction: “Divertitevi ma senza aspettarvi nulla”

mario-ermito-fa-il-modello“Divertitevi, ma senza aspettarvi nulla”, la nuova edizione del Grande Fratello è alle porte e Mario Ermito, gieffino della dodicesima edizione, da qualche consiglio ai nuovi entrati. ” Non bisogna illudersi per il solo fatto di essere al Gf. Una volta usciti, il successo non è automatico: bisogna rimboccarsi le maniche e cercare la propria dimensione. È un errore entrare e costruirsi un personaggio, perché risulterebbe falso agli occhi della gente. Ricordo il suggerimento di Paolo- Bonolis quando ho partecipato a Ciao Darwin: “Ragazzi, se dovete fare un – intervento, cercate di non esagerare perché, nell’esporvi così tanto, rischiereste di diventare ridicoli. Siate voi stessi”. Parole sante”.
Lui però È riuscito a entrare nel cast de “Il peccato e la vergogna 2” (“Ero convinto, fin dall’inizio, che la serie sarebbe stata apprezzata dal pubblico. Per me è stata un’esperienza meravigliosa, soprattutto perché ho avuto l’opportunità di mettermi alla prova come attore e di lavorare con un cast straordinario”), e in ballo ci sono altri progetti: “Sono in ballo con due grandi progetti: uno al cinema e l’altro in Tv. Attualmente sto lavorando a teatro con la compagnia napoletana di Gennaro Cataldo nello spettacolo Pompei sospesa. Il palcoscenico ti forma, è una vera scuola”.