Trump: “Troppo sport consuma il corpo, è dannoso”

All’esercizio fisico e alla sua importanza per la salute viene data troppa importanza, e questo è sbagliato. Parola del presidente Donald Trump che, al di là del golf, non pratica alcuno sport.
Secondo Trump l’eccessiva importanza si scontra con il fatto che il corpo umano è come una batteria che non si ricarica, e quindi ha un’energia limitata a disposizione che potrebbe essere consumata dall’esercizio fisico.

President Donald Trump speaks during the 36th annual National Peace Officers Memorial Service, Monday, May 15, 2017, on Capitol Hill in Washington. (ANSA/AP Photo/Evan Vucci) [CopyrightNotice: Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.]

A riportare le teorie del presidente americano è il ‘New Yorker’, ma subito rimbalzano sui siti americani. L’unica forma di movimento fisico seguito da Trump è il golf, che peraltro considera più un’occasione per incontri di lavoro. Secondo i media Usa, la convinzione del presidente che l’energia a carica limitata del corpo umano venga addirittura ‘consumatà dall’esercizio, è tra le ragioni per cui Trump non ha praticato sport.
Quanto alle sue abitudini alimentari – osserva la Cbs – Trump non disdegna di farsi ritrarre mentre mangia bistecche, cibo messicano, patatine e bibite gassate e zuccherate. Diete opposte al tentativo degli Obama di inculcare negli americani il senso di una alimentazione sana. In un recente twitt,Trump ha scritto:«non ho mai visto una persona magra bere una bibita senza zucchero».

Obama e famiglia, ecco la villa dove viranno ora: vicina alla Casa Bianca, 22mila dollari al mese

E ora cosa farà Barack Obama? Se lo sono chiesto un po’ tutti, ipotizzando un ritorno a Chicago, dove l’ormai ex presidente degli Stati Uniti viveva, lavorava e fu eletto senatore dell’Illinois, o un ritorno alle Hawaii, le isole che gli avevano dato i natali. C’è anche chi, romanticamente, immaginava un viaggio in Kenya, la terra d’origine, dove è anche sepolto il padre naturale. In ogni caso, tutti resteranno delusi: Barack non si sposterà da Washington.

2082110_casaobama--------------------

La famiglia Obama, infatti, andrà ad abitare in una lussuosa villa distante appena tre km dalla Casa Bianca. Il motivo principale riguarda la carriera scolastica di Sasha, la secondogenita di Barack e Michelle: i genitori vogliono che termini il liceo nello stesso istituto. Per questo motivo la famiglia Obama vivrà, in affitto, nella villa di proprietà dei coniugi Joe Lockhart e Giovanna Gray, rispettivamente ex portavoce di Bill Clinton e direttrice di Glamour.
Il costo dell’affitto si aggira intorno ai 22 mila dollari mensili, mentre il valore complessivo dell’immobile supera i cinque milioni di dollari. Non c’è da stupirsi, dal momento che la villa ha una superficie di oltre 750 mq ed è composta da nove stanze da letto, otto bagni, due garage e un ampio cortile.

Trump rinuncia allo stipendio da presidente. Lo staff: “Chi protesta è pagato”

Da cinque giorni un gruppo di manifestanti sta protestando contro l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti. “Sono contro di me perché non mi conoscono, ma dico loro di non avere paura, assolutamente”, ha detto il magnate in una intervista alla Cbs. Per il suo staff i manifestanti sono dei “professionisti pagati”. E intanto Trump annuncia nella stessa intervista che rinuncerà allo stipendio prendendo solo un dollaro.

arton37625

Lo stipendio da presidente è di 400mila dollari all’anno. “Non ne ho mai parlato, ma la risposta è no – risponde alla giornalista Lesley Stahl, che gli chiede se prenderà lo stipendio – Penso di dover prendere per legge un dollaro, prenderò un dollaro all’anno”. Trump, tra l’altro, sostiene di «non sapere neanche» a quanto ammonti l’indennità per il presidente e lo chiede alla giornalista: “Lei sa quant’è lo stipendio?”. “Sta rinunciando a 400mila dollari”, dice la Stahl. “Non li prenderò”, insiste il presidente eletto.
Da Kellyanne Conway, campaign manager di Donald Trump, le accuse più nette: “È davvero ora che il presidente Obama e l’ex segretario di Stato Clinton dicano a questi manifestanti ‘quest’uomo è il nostro presidente'”.
Donald Trump ha sostenuto in una intervista alla Cbs che la sua elezione non è un ripudio dell’attuale presidenza Obama: “No, penso sia un momento in cui i politici per un lungo periodo di tempo hanno abbandonato la gente, sul fronte del lavoro, della guerra. Abbiamo combattuto per 15 anni… Se Hillary avesse vinto e la mia gente uscisse a protestare, tutti direbbero ‘oh, è terribile'”.
“Sono molto sorpreso di sentire questo, odio sentirlo”, ha risposto il tycoon a proposito delle notizie di insulti razzisti e minacce personali contro le minoranze da parte di suoi sostenitori. “Ma penso si tratti di un piccolo numero”, ha aggiunto.

Scott Kelly, dopo un anno nello spazio l’astronauta è più alto di 5 cm

In molti lo hanno ribattezzato ‘L’astronauta gemello’ o ‘Il gemello spaziale’, ed è per questo che l’astronauta della Nasa Scott Kelly ha ottenuto molta più attenzione e visibilità dei suoi due colleghi che martedì scorso sono tornati sulla Terra insieme a lui, Mikhail Kornienko e Sergey Volkov.

1585164_kellyC

Se non vi ricordate il perché di tali soprannomi, vi rinfreschiamo noi la memoria: il gemello di Scott, Mark, è stato anche lui un astronauta, anche se qualche tempo fa decise di lasciare la Nasa. Ad ogni modo, Mark Kelly ha deciso di sottoporsi a una lunga serie di test incrociati insieme al fratello, in modo da poter studiare come la vita nello spazio possa influire sulle caratteristiche fisiche dell’uomo. I due gemelli, infatti, hanno le stesse caratteristiche fisiche, tra cui l’altezza.
Per le analisi mediche più approfondite ci vorrà tempo, ma c’è già un cambiamento ben visibile sul fisico di Scott: l’astronauta, infatti, dopo 340 giorni nello spazio è più alto di 5 centimetri rispetto a prima di intraprendere la missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Il motivo lo spiega la CNN: si tratta dell’effetto, già ampiamente previsto dai medici della Nasa, dell’assenza di gravità sulla spina dorsale. Ad ogni modo, il cambiamento è solo temporaneo e Scott Kelly, che intanto ha ricevuto al telefono anche i complimenti di Obama, presto tornerà alla sua altezza normale.

Hillary Clinton posa con le Pussy Riot e rischia di peggiorare i rapporti Usa-Russia

20140407_66811_clinton_prcHillary Clinton posa con due delle Pussy Riot e la foto, diventata virale su Twitter in poco tempo, rischia di peggiorare i rapporti tra gli Stati Uniti e la Russia.
L’ex segretario di stato e moglie dell’ex presidente Bill Clinton ha infatti incontrato Nadya Tolokonnikova e Maria Alyokhina al summit delle Donne nel Mondo, ed ha deciso di posare insieme a loro, per poi pubblicare la foto su Twitter: «È stato bello incontrare le giovani, forti e coraggiose donne delle Pussy Riot, che rifiutano di restare in silenzio in Russia». Il post ha ottenuto, in meno di tre giorni, quasi 10 mila ‘retweet’ e oltre 11 mila ‘preferiti’.
La foto, ora, rischia di peggiorare i rapporti tra Obama e Putin, già poco amichevoli dopo la questione della Crimea. Com’è noto, le Pussy Riot avevano inscenato una protesta nella chiesa ortodossa del Cristo Salvatore a Mosca, con una canzone in cui si pregava la Madonna di liberare i russi da Putin. Per questo motivo le ragazze erano state arrestate, ma lo stesso Putin, in occasione del ventennale della Costituzione russa, aveva concesso l’amnistia.