Nina Moric e il fidanzato scomparsi nel nulla, la madre di lui: “Aiutatemi”

Paura per Nina Moric e il suo fidanzato Luigi Mario Favoloso. Secondo un post della mamma di lui pubblicato sui social la coppia sarebbe scomparsa.
I due sono sempre molto attivi sui social e pare che da qualche giorno non pubblichino post. Intervistata da Dagospia la donna ha poi proseguito:

nina-moric-luigi-mario

«Sono preoccupatissima, è da due giorni che cerco di parlare con mio figlio ma inutilmente. Il suo telefono e quello di Nina squillano a vuoto. Non è mai capitato! Luigi mi chiama più volte al giorno da quando vive a Milano e mi comunica anche i più piccoli spostamenti. Se nel giro di qualche ora non dovessi avere notizie denuncero’ la loro scomparsa alle forze dell’ordine. Vi prego aiutatemi».

Prince è morto: il folletto di Minneapolis trovato in ascensore. Aveva 57 anni

Prince è morto. Il corpo senza vita del cantante è stato ritrovato in un ascensore degli studio di Chanhassen, dove registrava le sue canzoni. Lo ha detto la polizia che per ora non ha dettagli sulle cause della morte. La polizia avrebbe ricevuto una chiamata alle 9.43 ore locali.
Aveva 57 anni. Era stato ricoverato qualche giorno fa d’urgenza, e il suo agente aveva parlato solo di «una banale influenza».

1685179_prince4

La star aveva comunque dovuto cancellare due suoi concerti. Lo stesso agente ne ha poi confermato la morte.
Era da oltre trent’anni uno dei più talentuosi, prolifici e ingovernabili artisti della musica mondiale. Era nato il 7 giugno 1958 a Minneapolis. Dalla fine degli anni Settanta ha frequentato e sapientemente mixato i più svariati generi musicali: dal soul al funk, passando con disinvoltura al jazz, al pop e al rock psichedelico, conquistandosi una folta schiera di fedelissimi fan che seguono ossessivamente le sue gesta, impegni e intemperanze. Un talento omaggiato niente di meno che da Miles Davis, che con Prince ha collaborato in diversi momenti, paragonandolo a Duke Ellington (e facendo infuriare Wynton Marsalis).
Da For You, album di debutto del 1978, Prince ha sempre attirato l’attenzione dei fan e dei media: come quando nel 1987 pubblicò The Black Album, il cui autore doveva restare ignoto ma che, poco prima dell’uscita, fu ritirato e le sue copie mandate al macero. Non si è mai capito se Prince non fosse soddisfatto del risultato, se fosse rimasto infastidito della fuga di notizie riguardo alla titolarità dell’opera o se fosse stato snobbato dalla Warner Bros. Comunque alla fine il cd usci, ma nel 1993. Irrequieto e intransigente, Prince nel corso della sua carriera ha sempre navigato tra trionfi (Purple Rai, album e film), flop (Graffiti Bridge, suo secondo film), contratti milionari (famoso quello da 100 milioni di dollari con la Warner Bros nel 1992) e vari cambiamenti di nome (Tafkap, ovvero The Artist Formerly Known As Prince; The Artist; Symbol) per protesta contro le imposizioni delle major del disco. Per un certo periodo si è pure fatto ritrarre con la provocatoria scritta “slave” (schiavo) disegnata sulla guancia. Ma una cosa è certa: non ha mai voluto sottrarsi alla ‘schiavitu« del sesso, che per un paio di decenni ha esplicitamente declinato in tutte le sue forme. Come non ricordare pezzi nati alla fine degli anni Ottanta come Insatiable e Scandalous, oppure Cream, che solo nel 2004, durante il Musicology Tour, ha rivelato di aver scritto mentre si guardava allo specchio, suscitando in alcuni il sospetto di essere gay.
Difficile crederci, vista la lunga lista di donne, belle e famose, da lui concupite: da Vanity e Apollonia (sua musa ai gloriosi tempi di Purple Rain) a Kim Basinger, conosciuta ai tempi della colonna sonora di Batman. I due sfiorarono le nozze ma i tradimenti di lui fecero naufragare il progetto. E poi Sheena Easton e Mayte Garcia, da cui nel ’96 ha avuto un figlio, morto pochi giorni dopo la nascita. Particolare inquietante: Prince ha usato una registrazione del battito del cuore del piccolo nel brano Sex in the Summer. La seconda moglie di sua Maestà Prince è stata l’italo canadese Manuela Testotini. Hanno divorziato due anni fa. Ma, a parte le donne, quello che gli interessa davvero è la musica: secondo la leggenda His Purple Majesty ha nel cassetto un immenso archivio di canzoni mai pubblicate. Produce, compone, arrangia ed esegue quasi tutte le canzoni dei suoi cd, suonando tutti gli strumenti. Ed è nota la sua mania di esibirsi a sorpresa nei club dopo i concerti ‘ufficialì in estenuanti jam session improvvisate. È stato uno dei primi a vendere la sua musica online, fino a decidere, però, a luglio del 2015, di togliere tutte le sue canzoni da piattaforme popolari come Spotify e Apple Music, restando solo su Tidal, lanciata dal musicista e produttore Jay Z. Tra le sue ultime fatiche, nel 2014 il doppio album “Art Official Age” e “PlectrumElectrum”, l’anno scorso “HITnRUN”.

Morta Karina Huff, il figlio Alessandro: “Una madre fantastica, un’amica speciale”

«E ‘ con grande dispiacere che devo scrivere questo post. Dopo anni di lotta che sembrava un flusso senza fine di cattive notizie, mia mamma, Carina Huff, la più bella, coraggiosa e persona intelligente che abbia mai conosciuto, e ‘ deceduta ieri». Con queste parole affidate a facebook,

1678212_h2

Alessandro Corona, figlio di Karina Huff, annuncia pubblicamente la morte della mamma. Un addio affidato a una serie di foto postate sul suo profilo che ripercorrono momenti importanti della vita dell’attrice.
«A tutti quelli che la conoscevano e ci hanno sostenuto in questi tempi difficili – continua Corona – io offro il mio più grande grazie. E a tutti coloro che ricordano la gioia che lei ha portato in ogni vita che ha toccato, chiedo che la ricordino con affetto e nei suoi momenti migliori. A Carina: davvero una madre fantastica e un’amica speciale. Mi mancherà sempre. Grazie per avermi dato il regalo più grande che un figlio possa mai sperare di avere. Ti voglio bene».

Lory Del Santo, confermata la condanna: “Dovrà pagare oltre 20 mila euro ai vicini”

Brutte notizie per Lory Del Santo condannata, dopo la conferma della Cassazione, a risarcire gli ingenti danni per infiltrazioni d’acqua provocati all’appartamento dei suoi vicini di casa, sottostante all’attico romano della soubrette sul Colle Oppio, in Via del Fagutale, nello stesso condominio dove a ‘sua insaputa’ l’ex ministro Claudio Scajola aveva comperato casa a un prezzo molto vantaggioso.

LGG_20090115_2254_lori1La Suprema Corte, infatti, con la sentenza 12619, ha confermato la decisione con la quale la Corte di Appello di Roma, nel 2011, aveva accolto la domanda di risarcimento dei danni subiti dalla coppia di vicini, marito e moglie, per la «copiosa» fuoriuscita di acqua dal cassone di rifornimento idrico dell’appartamento della Del Santo. Il fatto è avvenuto nell’estate del 1988 e solo adesso, con la definitiva sentenza della Suprema Corte, si è conclusa questa odissea giudiziaria durata circa 25 anni, al termine della quale – contrariamente a quanto sostenuto dalla difesa della Del Santo – è stata esclusa ogni responsabilità da omessa manutenzione a carico del condominio dei vip nel quale, tra gli altri, ha abitato anche Raul Bova prima di separarsi dalla moglie.
Notevoli le spese giudiziarie liquidate dalla Cassazione a carico della Del Santo: 5.300 euro in favore del condominio, altri 5.300 euro per i vicini allagati, 6.100 euro per l’assicurazione condominiale. Non è nota, invece, l’entità dei danni provocati all’appartamento alluvionato.

Kate Middleton a pochi giorni dal parto: “Sarà una femmina”

«Sarà una femminuccia». Ne è convinta Kate Middleton, che ad aprile partorirà il secondo figlio.

20150317_93316_01-00290672000010hE, stando a quanto riporta il Daily Mail, la duchessa di Cambridge è convinta che sarà una femminuccia. Lo avrebbe confidato ad un’amica. «Ne è convinta perchè non fa altro che mangiare cioccolata in ogni forma», spiega la fonte.
Il che confermerebbe la indiscrezioni già comparse sul sesso del bambino, che addirittura potrebbe chiamarsi … <<<continua>>>

“Paolo Villaggio ricoverato in ospedale per un malore”. Ma lui smentisce: sto bene e sono a casa

Paolo Villaggio colto da malore e ricoverato all’ospedale Gemelli di Roma? Niente di meno vero, parola dello stesso Paolo Villaggio, che ha smentito la notizia diffusa ieri del suo ricovero.

20140430_68635_10154494_797565583609532_699745529223513“Ho solo accompagnato un mio amico a fare un elettrocardiogramma – dicel’attore -. Sono a casa e non ho avuto alcun problema di salute. Queste notizie false che vengono diffuse sono solo un enorme danno per il mio lavoro”.

“MALORE”? Malore per Paolo Villaggio nella sua casa romana, questa la notizia che ieri si era diffusa tra i fan del popolare attore. Villaggio, che ha compiuto 82 anni lo scorso 30 dicembre, secondo il tam tam dei fan sarebbe stato trasportato dal 118 al Pronto soccorso del Policlinico Gemelli. Si sarebbe sentito male, sempre secondo i fan, giovedì pomeriggio. Il sospetto per i fan era che si potesse trattare di un infarto.