I Fatti Vostri nuova edizione, Giancarlo Magalli choc: “Adriana Volpe? Non ci sarà. Ecco la verità…”

La querelle che ha accompagnato l’edizione appena terminata dei Fatti Vostri sembra non avere fine. Il programma di Rai2 diretto da Michele Guardì pare subirà molti cambiamenti. Ed è proprio il conduttore Giancarlo Magalli a rivelare una novità clamorossa durante l’intervista condotta da Fabio De Vivo e Alberto Dandolo per il programma radiofonico Casa M20.

large_articlepreview-2

Pare, infatti, che Adriana Volpe non sia stata riconfermata come co-conduttrice del programma. “Forse la vedrete ma non al mio fianco – spiega Magalli -. Per ora io sono confermato a I fatti vostri. Stiamo cercando di cambiare questo programma. Se la Volpe migrerà al sabato (al programma Mezzogiorno in famiglia, ndr)? Basta che migri”.
Quello di Adriana non sarebbe l’unico licenziamento “andato in onda” ai Fatti Vostri. Lo storico cantante Marcello Cirillo non è stato riconfermato e anche tra lui e il conduttore ne è nata una polemica social. Magalli chiarisce: “Io non voglio litigare con nessuno e tra l’altro non sono decisioni che ho preso io. Io non c’entro niente. Servo come parafulmine e qualcuno poi sfoga il nervosismo, lo ha già fatto Adriana Volpe e adesso anche Marcello, che poi si è arrabbiato”. Insomma, la querelle continua…

“Avril Lavigne è morta 14 anni fa ed è stata sostituita da una sosia: ecco le prove”

Erano i primi anni duemila e un’adolescente scalava le classifiche di musica pop e rock: Avril Lavigne. Da allora, e dopo qualche singolo di successo, si è parlato sempre meno della cantante di “Complicated”. Qualche giorno fa è uscita una notizia secondo cui l’interprete canadese sarebbe morta 14 anni fa, una presunta “bufala” ripescata dal passato.

2443407_1234_avril_lavigne

Per gli amanti del complotto, nel 2003 sarebbe stata rinvenuta morta in casa mentre lavorava al suo secondo disco. In quell’anno la casa discografica non avrebbe voluto rendere noto quanto accaduto scegliendo di sostituirla prontamente con una ragazza che le somiglia molto. Le ipotesi riguardanti una presunta morte dell’artista hanno cominciato a diffondersi nel 2002 per poi riemergere dalla rete recentemente.
Nei primi anni duemila su una fanpage brasiliana qualcuno scrisse che Avril, non riuscendo a sostenere il “peso” della fama, avrebbe ingaggiato come suo alter-ego Melissa Vandella; ma si trattava di una “bufala”. Secondo la nuova teoria cospirativa, la sosia ha i nei della pelle differenti da quelli della cantante e avrebbe diffuso dettagli sulla morte di Avril mediante brani, outfit, booklets e materiale promozionale.

Valeria Marini: “Gigi D’Alessio è un amico, mi ridarà 200.000 euro”. Ma intanto procede per vie legali

Una vicenda trapelata soltanto nei giorni scorsi è quella del maxi debito di Gigi D’Alessio nei confronti di Valeria Marini: sembra proprio che il cantante neomelodico partenopeo debba restituire alla showgirl una cifra che si aggira intorno ai 200.000 euro.
Lei rassicura tutti, parlando dell’amicizia che la lega a D’Alessio, ma intanto procede per vie legali.

1952413_ff

Alla base di questo prestito c’è l’affare sbagliato che il cantante ha cercato di fare con Giovanni Cottone, ex marito di Valeria Marini: i due avrebbero voluto riportare il marchi Lambretta in Italia ma, nel giro di poco tempo, l’affare è fallito e la situazione economica di D’Alessio è peggiorata ulteriormente, tanto da costringerlo a chiedere un prestito all’amica Valeria.
“Gigi è un mio amico – ha ammesso la Marini in un’intervista a Oggi – Mi ridarà i soldi”.
Intanto il legale di Valeria Marini, Antonio Villani, ammette che quello era “un prestito a titolo grazioso, cioè tra amici. Bisogna dire che D’Alessio ha sempre riconosciuto il suo debito che però, dopo tante promesse, negli anni non è mai stato ripianato. Ma ora ci sono segnali concreti per concludere questa vicenda”.

Gigi d’Alessio nei guai, debiti per 25 milioni: “Canterò altri 15 anni per poterli pagare”

Gigi d’Alessio è nei guai. Il cantante napoletano ha debiti per 25 milioni di euro frutto di un esposto nei confronti delle sue società. “Sono la vittima, non il carnefice. Ora canterà e farò concerti per i prossimi 15 anni solo per pagare”, dice al Corriere della Sera.
Per rientrare dei problemi finanziari è già pronto un accordo di rateizzazione per 5mila euro mensili e un acconto da 30mila euro che firmerà la prossima settimana.

gigi1

Pignorata inoltre la sua villa in Sardegna e diversi terreni, appartamenti e società di sua proprietà.
Tra i rapporti difficili anche quelli con Valeria Marini alla quale deve circa 200mila euro. “Onorerò gli impegni in attesa che qualcun altro (facendo riferimento proprio all’ex marito della Marini Giovanni Cottone, col quale ha tentato di riportare il marchio Lambretta in Italia) onori i suoi nei miei confronti. Perché io sono la vittima e non il carnefice”. Spiega ancora al Corriere della Sera.

Arisa si sfoga su Facebook: “Non mi farete fare la fine di Mimì”

Amaro e drammatico sfogo di Arisa su Facebook. La cantante di “Controvento”, due volte vincitrice del Festival di Sanremo, affida al social un lungo post di lamentela per essere stata esclusa da grossi eventi musicali come il WInd Music Awards o il Radio Italia Live: “Certo è che come Mimì non mi ci fanno finire”, scrive anche l’artista.
La sua amarezza la porta infatti a ricordare la tragedia di Mia Martini, discriminata nel mondo della musica a causa dell’incomprensibile convinzione che “portasse sfortuna”.

arisa-cenerentola_980x571

Allo stesso modo sembra sentirsi anche Arisa, ingiustamente esclusa e discriminata: “Mi sarebbe piaciuto essere ai Wind music awards ma non sono platino.. Poi sicuramente ci sarà anche qualcun altro non platino per cui si sarà fatta un’eccezione.. Menzioni speciali e targhe ad onorem, ma non per me.. C’è chi bissa addirittura. Anche al concertone di radio Italia mi sarebbe piaciuto esserci, ma…”.
La cantante, 33 anni, nata a Genova ma vissuta in provincia di Potenza, riflette sulle ingiustizie di un sistema che premia solo gli artisti che sanno far parlare di se’ dai media: “Perché.. Come a scuola, ci sono quelli fighi e quelli no. E perché le regole cambiano sempre al momento sbagliato, solo per alcuni”.
E forse nel suo lungo sfogo c’è anche un riferimento a qualche collega: “biondina vestita in pelle umana”. Emma Marrone?
Rosalba Pippa (il suo vero nome) si chiede persino se non sia il caso di smettere di fare musica per dedicarsi a qualcosa d’altro : “…andare ad aiutarli davvero i bambini di Haiti, con la zappa in mano”, vista il suo recente viaggio proprio ad Haiti con un’associazione a sostegno dei bambini).
Tuttavia non si perde del tutto d’animo la grintosa cantante e chiosa dicendosi molto orgogliosa di ciò che fa e dei suoi dischi: “Per ora combatto e sto al passo. Andrà sempre meglio. Ci credo.”

Gianluca Grignani: “Mi ritiro”, pubblica il post e poi sparisce

Brutto periodo per Gianluca Grignani che, dopo il video apparso su internet, nel quale il cantante è visibilmente alterato e dopo il ricovero in ospedale, ha pubblicato nei giorni scorsi un post sulla sua pagina di Facebook.
Grignani parla di ‘attacchi di panico’ ma, fonti vicinissime a lui sono convinte che il ricovero sia causato invece da un’intossicazione da alcol.

grignani-575x436

“Ciao ragazzi, ho bisogno di staccare un pò con il mondo, l’avrete capito… – ha scritto il cantante sulla sua pagina Facebook – Ora ho bisogno di tornare più forte di prima. Adesso parlerà solo la mia musica, la mia “strada in mezzo al cielo”: ho annullato gli impegni per un determinato periodo, non ci saranno apparizioni, a parte i due eventi rock 2.0 a dicembre di Milano e Roma, e dei live acustici che farò durante l’estate che saranno annunciati qui sul mio profilo… ma io leggo tutto quello che mi scrivete e solo per voi io ci sto. Sempre. Con affetto G.”.
Ebbene si, Grignani ha annullato il suo instore tour, pianificato per la promozione del suo ultimo album, Una strada in mezzo al cielo, lasciando tutti i suoi fan a bocca asciutta. Ma, nonostante questo, sono moltissimi i messaggi di affetto e di solidarietà che i suoi followers gli stanno tributando in queste ore. Dopo il suo annuncio sul social network, Gianluca Grignani non ha più scritto nulla, mantenendo la parola data e cercando di riconquistare, si spera, un po’ di pace e serenità personale.