Sbagliano i posti sull’aereo e vengono cacciati, coppia rischia di far saltare le nozze

Dal matrimonio al viaggio di nozze era tutto organizzato nei dettagli, ma purtroppo qualcosa è andato storto. Lo sposo Michael Hohl e la fidanzata Amber Maxwell, avevano deciso di sposarsi in Costa Rica, così hanno prenotato biglietti aerei per loro e per tutti i loro cari in modo da partire tutti insieme dall’aeroporto di Huston, in Texas, senza problemi.

Couple-kicked-off-United-Airlines-flight-en-route-to-Costa-Rica-wedding-after-repeatedly-trying-t_18113619

La cerimonia ha rischiato però di saltare a causa di un malinteso: al loro arrivo hanno trovato un uomo addormentato nei loro posti, così hanno deciso di non svegliarlo e sedersi altrove credendo che non fosse un problema, visto che l’aereo era anche mezzo vuoto. Mai errore fu più grande però, quando la hostess si è avvicinata a loro e ha notato che non si trovavano nei posti assegnati li ha invitati a scendere dal velivolo.
I due sarebbero stati accusati di voler viaggiare in una classe diversa da quella prenotata: «Non pensavamo fosse un grosso problema, non è che stavamo cercando di saltare in una zona di prima classe. Eravamo semplicemente nella stessa zona economica ma qualche fila più in là rispetto ai nostri posti», ha detto la furura sposa al Mirror. Fortunatamente tutto è stato chiarito e anche se per ultimi rispetto a tutti gli altri invitati sono riusciti a salire sull’aereo e a convogliare a giuste nozze.

Partorisce sull’aereo e dà al figlio il nome della compagnia

Proprio non ce l’ha fatta a resistere fino all’atterraggio e così ha partorito sull’aereo. E’ la storia di una donna, Saw Ler Htu: fortunatamente a bordo c’erano tre medici tra i passeggeri che hanno potuto assistere la donna durante il travaglio sul volo che da Singapore era diretto in Birmania. Attivissimo anche il personale di bordo sull’aereo.

1703421_ae

Saw Ler Htu, in segno di riconoscenza ha deciso di chiamare il suo bimbo con il nome della compagnia aerea, la Jetstar. Il bimbo, dunque, si chiama Saw Jet Star in segno di ringraziamento. A riportare la bizzarra notizia è stato il media australiano Fairfax: la Jet Star ha confermato tutto pubblicando alcune foto del nuovo nato su Facebook ed elogiando la prontezza del proprio equipaggio. Secondo alcune testimonianze, subito dopo il parto tutti i passeggeri sarebbero scoppiati in un fragoroso applauso.

Coppia di italiani in ritardo blocca l’aereo Ryanair in partenza: arrestati a Malta

Per non perdere volo che li doveva riportare in Italia da Malta, una coppia ha deciso di bloccare il Boeing 737 della Ryanair pronto a decollare correndo sulla pista dell’aeroporto della Valletta.
Protagonista di questa vicenda è una coppia di italiani – riferisce il quotidiano Times of Malta nella sua versione online – Matteo Clementi, di 26 anni e la sua compagna Enrica Apollonio, di 23, arrestata ieri dalle autorità maltesi e poi rilasciata dietro il pagamento di una multa. I fatti risalgono a ieri.

20150618_100606_10929098_10203461274998480_4045131309367Stando al quotidiano maltese la coppia di turisti è giunta allo scalo dell’isola con un forte ritardo dopo essere rimasta bloccata nel traffico per un’ora 45 minuti.
Dopo avere fatto il check-in i due si sono affrettati verso il gate ma gli assistenti di volo hanno comunicato loro che non avrebbero potuto partire perché era stato chiuso. I due allora hanno forzato una porta di sicurezza e si sono diretti sulla pista verso il loro aereo segnalando ai piloti di farli salire. Il Boeing era ancora parcheggiato, ma i motori erano ormai accesi e le scalette per accedere a bordo sul velivolo erano state rimosse. Immediato l’intervento della sicurezza che ha arrestato i due italiani. Dopo avere passato una notte in cella la coppia è comparsa in tribunale e alla fine se l’è cavata con una multa di 2.329 euro che potrà essere pagata a rate. Rischiava fino a due anni di reclusione.

Sveltine in bagno e pisolini alla guida: su un sito tutti i segreti di piloti e hostess

20141022_c4_gwynethSveltine con i passeggeri, pisolini in cabina di pilotaggio e cellulari accesi sia al decollo che all’atterraggio.
Sono solo alcuni dei «segreti» scomodi che hostess, steward e piloti hanno condiviso su “Whisper”, il social network che permette di confessare in modo anonimo tutte quelle cose che non si possono dire a nessuno.  Perché volare, si sa, è un mestiere complicato. Si passa la maggior parte della giornata in mezzo ai cieli, fermandosi solo qualche ora tra una destinazione e l’altra. E intanto si dovrà pur ingannare il tempo.  Come ha pensato bene di fare la hostess che si diverte a scattare foto di nascosto ai passeggeri addormentati. «Meglio se hanno la bocca aperta», scrive su Whisper. O il pilota che confessa di schiacciare volentieri un pisolino mentre è alla guida dell’aereo. «Già successo svariate volte», ammette.  C’è poi chi preferisce passatempi più dinamici: «Ho avuto diverse sveltine con i passeggeri nel bagno dell’aereo», racconta una hostess, un’altra ammette di avere un debole per «piloti sexy e uomini d’affari». Forse è meglio interrogarsi quando il segnale del bagno occupato rimane acceso troppo a lungo.  Qualcun altro rivela di aver usato il lavoro per risolvere qualche problemino personale. «Ho abbandonato il mio ex in un aeroporto straniero – scrive uno steward – avevo scoperto che mi aveva tradito».  E poi c’è chi è molto bravo a fare buon viso a cattivo gioco: «Confesso di odiare tutti i passeggeri dell’aereo. Baci, la vostra assistente di volo», bisbiglia una hostess. «Faccio il pilota ma ho paura dell’altezza», è l’inquietante confessione di un membro di Whisper. Insomma, si salvi chi può: «Se mai ci fosse un’emergenza, metterei in salvo me stessa per prima. Ognuno per sè. E spero che abbiate seguito con attenzione le istruzioni di sicurezza», scherza un’altra assistente.  E, a proposito di sicurezza, c’è una certezza che mette tutti d’accordo, piloti e assistenti: spegnere il telefono durante il volo non serve a nulla. «Sono un pilota, e tutta la storia per cui il segnale del cellulare interferisce con il sistema dell’aereo è una c….a», si legge su Whisper. Di che affrontare il prossimo viaggio in aereo con un approccio diverso.

Bella, sexy e provocante. La “cattiva” de
“Le tre rose di Eva” è una tifosa sfegatata e per la Roma sarebbe
disposta a tutto….

Nicki Minaj sempre più hot su Instagram Nicki Minaj sempre più hot su Instagram Pioggia di scatti bollenti sul profilo Instagram di Nicki Minaj, che si è lasciata immortalare mentre addenta una mela rossa (come fosse Biancaneve) e con il generoso décolleté in primissimo piano. D’altra parte con Rihanna.

Elisabetta Canalis, che fisico al top! Elisabetta Canalis, che fisico al top!
Jogging nel Runyon Canyon, alle porte di Los Angeles per la splendida Elisabetta Canalis, che ha ripreso ad allenarsi a pieno ritmo, tra box e corsa all’aperto. Il matrimonio con Brian Perri le ha fatto

Rihanna nuda sfida Instagram Rihanna nuda sfida Instagram
Era solo una pace armata quella tra Rihanna e Instagram. Perché a pochi giorni dal grande ritorno sul social network la bad girl non ha resistito e ha postato le immagini del nuovo servizio per.

Corinna vende l’aereo di Schumacher per 20 milioni di euro: “Non potrà più utilizzarlo”

20140614_71994_michael_schumacher1Corinna, moglie di Michael Schumacher, sta per vendere l’aereo personale dell’ex campione di Formula 1 in coma dopo l’incidente in sci avvenuto lo scorso 29 dicembre. L’indiscrezione arriva dalla Germania ma ha già fatto il giro del mondo.   L’aereo con cui Michael Schumacher volava per circa 400 ore all’anno, un Falcon Dassault 2000EX da otto passeggeri, ha ancora il logo e il numero di registrazione (M-IKEL) personalizzati. L’ex ferrarista lo acquistò per 25 milioni di euro, ora Corinna sta per venderlo per cinque milioni in meno.  Il motivo che avrebbe spinto la donna a vendere il velivolo è che, seppur fermo, necessita di una costante e costosa manutenzione. E, sottolineano i tabloid inglesi, si tratterebbe anche di un segno che Schumi non tornerà mai quello di prima.

Amelia, “pioniera solitaria”è la donna più giovane a fare sola il giro del mondo in aereo

29590879Amelia Earthart è la “pioniera solitaria”. La reporter 31enne è stata la prima donna a fare il giro del mondo in solitaria con il suo aereo.
L’aviatrice aveva da tempo questo sogno nel cassetto e finalmente è riuscita a realizzarlo.
Decollata da Oakland con il suo monomotore Pilatus, è atterrata a Miami dopo aver percorso ben 24.300 miglia in volo. Amelia, grazie alla sua impresa, si è anche aggiudicata il primato di donna più giovane a realizzare quest’impresa.