Trump: “Limiti agli Europei che viaggiano negli States. Merkel catastrofica sugli immigrati. Putin? Fidiamoci”

Un pacchetto di provvedimenti per rafforzare i confini dell’America è già pronto: sarà il primo atto di Donald Trump alla Casa Bianca, appena tre giorni dopo il suo insediamento venerdì 20 gennaio. È lo stesso presidente eletto ad annunciarlo nella sua prima intervista a un media britannico, il Sunday Times, spiegando che ci saranno delle restrizioni sui viaggi negli Usa e che potrebbero riguardare anche i cittadini europei.

IMG_20170116_000358_578_16001004

Trump già in campagna elettorale aveva suscitato un polverone non solo con la proposta di vietare l’ingresso dei musulmani negli Usa, ma anche indicando come maggiore attenzione sarebbe stata rivolta a Paesi del Vecchio Continente con una forte immigrazione e ad elevato rischio terrorismo. E aveva indicato in particolare Francia e Germania. Nell’intervista, il tycoon definisce la linea della cancelliera tedesca Angela Merkel che – afferma – ha permesso l’ingresso di un milione di immigrati e rifugiati in Germania, «un errore catastrofico», aumentando di fatto in maniera esponenziale la minaccia terroristica in tutta l’Europa.
Spiega così che i provvedimenti che si appresta a firmare potrebbero comprendere anche restrizioni sugli europei che viaggiano negli Usa e «controlli estremi» per le persone che arrivano in America «da parti del mondo conosciute per la presenza del terrorismo islamico». E l’immigrazione definita senza freni è alla base per Trumpdella vittoria della Brexit, che il presidente eletto definisce «una grande cosa» e che – predice – farà da esempio ad altri Paesi del Vecchio Continente destinati anche loro ad abbandonare l’Unione europea. Intanto annuncia che lavorerà subito ad un accordo con il Regno Unito, innanzitutto commerciale, e i primi passi verranno compiuti quando inviterà la premier britannica Theresa May alla Casa Bianca, subito dopo il suo insediamento. Capitolo Russia.Trump

Eugenio Colombo dopo “U&D”: “Dà e toglie. Si percepisce una sorta di pregiudizio”

“Molto! Uomini e donne dà tanto, ma allo stesso modo toglie perché si percepisce una sorta di pregiudizio nei confronti di chi viene da quell’ambiente”. Eugenio Colombo è diventato popolare grazie alla sua partecipazione a “Uomini e donne” dove ha conosciuto la corteggiatrice Francesca Del Taglia dalla qualche ha avuto il figlio Brando.

eugenio-colombo-uomini-e-donne

Adesso è un dj e la sua fama a volte gli nuoce: “Dopo avermi sentito suonare molti cambiano idea – ha fatto sapere a “Vero” – rimangono stupiti e mi fanno i complimenti. È bello vedere che le persone ballano sulla musica che suoni tu. E Poi mi dà una gioia immensa arrivare’ nei locali e vedere che tanta gente è lì per me”.
La trasmissione gli ha dato tanto: “Mi piacerebbe essere considerato Eugenio Colombo il dj, ma non mi infastidisce. Non potrei mai rinnegare un programma che mi ha dato tanto. Uomini e donne mi ha dato tutto, mi ha dato Francesca con cui ho costruito una famiglia. Inoltre ho ottimi rapporti con la redazione, che sento spesso, e con Maria De Filippi”.

“Questa ragazza ha tre gambe”, l’illusione ottica nella foto stupisce il web

Una foto pubblicata sui social da una ragazza asiatica è diventata subito virale a causa di una clamorosa illusione ottica.

3BFC9A1700000578-4101662-image-a-1_1483960687754_13135804

Sul web, infatti, si è scatenato un lungo dibattito perché a quasi tutti la giovane sembrava avere tre gambe. L’effetto, d’altronde, induce a pensare proprio a quello. Si tratta, però, di una semplice illusione ottica, come tante altre che mandano in tilt gli utenti dei social.
In realtà, la ragazza è inginocchiata e stringe tra le mani un vaso, quello che sembra la gamba ‘extra’, più a sinistra dell’osservatore. La foto ha fatto il giro del mondo proprio grazie alla diffusione: se ne parla su testate di lingua inglese e spagnola.

Schwarzenegger vs Trump: “Lavora per gli americani come hai fatto per i dati di ascolto tv”

“Ti auguro buona fortuna e spero che lavorerai per tutti gli americani con la stessa intensità con cui hai lavorato per gli indici di ascolto”. Botta e risposta a suon di tweet al vetriolo tra Arnold Schwarzenegger e Donald Trump. Lʼattore ed ex governatore della California, che ha preso il timone del talent show “The Apprentice”, replica alle critiche del neo presidente sul suo debutto “poco brillante”, alla conduzione del programma.

01-09-2015-vsschwarzenegger

Solo 4 milioni e 900 mila telespettatori per la prima puntata della nuova edizione di “The Apprentice” il talent portato al successo proprio dal neo presidente Donald Trump, che nell’ultima puntata, due anni fa, aveva raggiunto i 6 milioni e mezzo di share. I dati audience sono arrivati martedì 3 gennaio, e Trump ha colto subito l’occasione per regolare i suoi conti con Schwarzy. L’attore di “Terminator” ed ex governatore della California infatti, da sempre repubblicano, aveva annunciato che non l’avrebbe votato alle elezioni dello scorso novembre. Trump se l’è legata al dito e ha visto servita su un piatto d’argento la sua vendetta… mediatica.

George Michael, boom di vendite dopo la sua morte

Come spesso accadde quando un artista muore, le vendite dei dischi subito dopo la scomparsa subiscono una impennata. E’ successo anche per George Michael. La rivendita degli album e dei singoli è cresciuta del 2.678% in dieci giorni. La settimana precedente alla morte dell’ex frontman dei Wham!, scomparso il 25 dicembre, le vendite si erano attestate a 17mila copie complessive, in quella dopo solo salite a 477mila.

c_2_fotogallery_2122085_20_image-1

Per la precisione, gli album hanno venduto 48 mila copie, mentre i singoli 429mila. E questi numeri non comprendono solamente la carriera solista di George Michael, ma anche le sue pubblicazioni con i Wham!. Oltre all’incremento delle vendite, sono tornati nella classifica dei dischi più popolari negli Stati Uniti, la Billboard 200, album come “Make it big” dei Wham!, la raccolta del 2008 “Twenty five” e l’album di debutto solista “Faith”.
Nella classifica dei singoli hanno fatto il loro ritorno pezzi come “Careless whisper” (con ben 53 mila copie scaricate legalmente) e “Last Christmas”. “Last Christmas” è andata piuttosto bene nello streaming: nella settimana di riferimento è stata riprodotta qualcosa come 8,2 milioni di volte, seguita da “Careless whisper” (7,7 milioni di riproduzioni). In totale, nello streaming, la musica di George Michael e dei Wham! ha totalizzato 50,7 milioni di riproduzioni, un incremento del 553% rispetto ai 7,8 milioni della settimana precedente.

Giancarlo Magalli, il selfie in divisa con il sindaco Raggi

I selfie di Giancarlo Magalli sono ormai un must della Rete. Dopo la polemica social con Gianni Morandi, che si sarebbe rifiutato di mettersi in posa per l’autoscatto, ecco che il Giancarlo nazionale torna alla ribalta delle cronache con un’altra foto virale.

15781656_10211391159045115_1449953800841662446_n

A Capodanno, il conduttore di Rai Due avrebbe prestato servizio come vigile a Roma al Circo Massimo, dove ha incontrato casualmente il sindaco Virginia Raggi. A quel punto, non ci avrebbe pensato due volte e avrebbe scattato il selfie diventato in pochi minuti virale.
Peccato che alcuni fan del conduttore non abbiano gradito lo scatto e lo abbiano perfino accusato di essere “venduto”. Ma Magalli ha prontamente risposto: “Per essere venduto qualcuno dovrebbe avermi comprato… non è così. Ero solo di servizio al Circo Massimo quando la Raggi è passata, si è stupita di trovarmi lì ed abbiamo fatto una foto. E mi ha fatto piacere farla”. Insomma, il conduttore dei “Fatti vostri” come al solito non le manda a dire e i suoi post diventano virali.